nov 12, 2012

Pubblicato da in Match - La cronaca | 0 Commenti

Il solito Vobarno va vicino al colpaccio

_________________________________________________________________________________

60

-

53

CUS BASKET BRESCIA B

POLISPORTIVA BASKET
VOBARNO

_________________________________________________________________________________

Le squadre scendono in campo alle 18:00 invece che alle 17:30 come da calendario, a causa dell’arrivo in ritardo dell’arbitro e gli effetti si vedono subito, per oltre tre minuti il punteggio rimane fisso sullo 0 – 0 e non certo per merito delle difese.

Poi inizia il CUS a bucare la retina e in pochi secondi si porta sul 6 – 0. Pronta la reazione dei nostri con un bel canestro da tre punti di Turra e un due su due ai liberi di Della Noce. Peccato che ad un certo punto, come spesso ci capita, sulla squadra di Vobarno scenda il buio totale…film già visto! Il CUS pressa a tutto campo, raddoppia sulle rimesse e fioccano le palle perse. Il parziale si chiude quindi sul 19 – 9.

Nel secondo quarto i ragazzi di coach Gatti scendono in campo con un piglio decisamente  diverso, difesa più attenta e anche in attacco la palla inizia a circolare con più fluidità. I giochi, lungamente provati in allenamento, riescono e a metà del quarto i nostri, grazie ai canestri di Della Noce, Rossi e Nolli, ricuciono lo svantaggio e si portano addirittura avanti sul 28 – 26. Sulle tribune i tifosi vobarnesi si stropicciano gli occhi, finalmente un bel Vobarno!!! Il quarto si chiude sul 34 – 30 per il CUS che approfitta di un paio di disattenzioni sul finire del periodo per rimettere la testa avanti.

Alla ripresa del gioco Gatti, costretto a far rifiatare i suoi per lo sforzo fatto nel secondo quarto, schiera un quintetto misto composto da seconde linee. La squadra tiene bene il campo per quasi tutto il quarto anche se il parziale è per i nostri avversari 14 – 10.

Nell’ultimo e decisivo quarto Gatti, per cercare di portare a casa il primo risultato utile della stagione, si affida al quintetto base. Si vede subito che i ragazzi hanno finito la benzina, le maglie difensive si allargano, la reattività sulle palle vaganti non è più quella del secondo quarto e anche in attacco, complice un po’ di fretta, non riescono più i giochi. Verso la metà del quarto escono per cinque falli prima Biondo e poi Rossi e la partita scivola via.

Peccato, si poteva vincere! Se non fosse stato per quei 5 minuti di follia e amnesia del primo quarto, che hanno compromesso tutto, saremmo potuti arrivare al quarto quarto più freschi pronti a dar battaglia e a giocarcela fino in fondo.

Sabato prossimo alle ore 17:30 giochiamo in casa contro il Club 28 Brescia, vi aspettiamo numerosi sugli spalti ad incitare i nostri ragazzi. Buon basket a tutti!

 

Parziali: 19-9; 15-21; 14-10; 12-13.

Marcatori: N.Nolli 12, C. Della Noce 11, P. Rossi 10, G. Turra 7, A. Pitossi 4, Z. Soldi 3, A. Biondo 2, P. Doniselli 1, M. Podavini 2.

In foto Nicola Nolli

Share

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*

Protected by WP Anti Spam

Teinture d'un serpent-tête de la Moldavie, et aussi la teinture d'un Yarrow herbe ordinaire. teinture sur Spirit (vodka) d'une racine de marais d'aira. une excellente façon de se débarrasser de la douleur avec ce bouillon: prendre l'écorce de chêne dans la quantité de 100 grammes, versez un litre Arrosez et faites bouillir pendant 15 minutes. Let's cool, ajouter une tranche de poivre et 2 cuillères à soupe de vinaigre. Il y a une autre recette efficace sur le http://mangopharmacieenligneblog.fr/generique-cialis-en-ligne/ de la douleur dentaire sous la forme de bouillon pour le rinçage: prendre l'écorce d'Aspen 15 grammes et 200 ml d'eau et faire bouillir 5-7 minutes, le refroidissement à la température ambiante et la bouche creuse.

Pour ceux qui superstitieux, peut approcher une telle façon: l'ail Pelé (sur une serviette) mis à un endroit sur une main où le pouls est mis. La main doit être sur le côté opposé de la dent malade.