mar 29, 2013

Pubblicato da in Match - La cronaca | 3 Commenti

C’è qualcosa di nuovo oggi nel sole…

_________________________________________________________________________________

 

66

-

76

BASKET OME 

 

POLISPORTIVA BASKET
VOBARNO

_________________________________________________________________________________

Pascoli e la sua poesia “L’aquilone” in realtà hanno poco o punto a che fare con il basket e con il cielo imbronciato di questa primavera truccata da inverno. Però quel verso  magico che tutti abbiamo studiato a scuola richiama l’aria diversa che si respira nella nostra squadra Under14: uno spirito nuovo, un approccio più agonistico alla partita, un occhio che se è esagerato definire di tigre certamente non è neppure più da inerme agnellino.

I nostri ragazzi della Under14 hanno recuperato ieri la partita con Ome, a suo tempo rinviata per una copiosa nevicata che aveva suggerito di non affrontare per prudenza la trasferta. Ai confini orientali della Franciacorta, patria delle bollicine, la squadra di coach Donneschi, dopo tante tribolazioni, infila la seconda vittoria consecutiva, dopo quella di lunedì con Orzinuovi. Seppure la prestazione di ieri sia stata in verità di un pelo sotto per intensità rispetto alla precedente, i  giocatori hanno dimostrato fin dal primo secondo di partita la voglia di portarsi a casa i due punti. Certamente a questo clima di nuovo piacevolmente frizzante ha giovato l’iniezione di forze fresche provenienti dalla Under 13, con citazione obbligatoria per Patrick Mc Sweeney che tanto bene sta facendo da alcune partite anche nella categoria inferiore, e per Andrea Davini che sta finalmente appropriandosi del suo potenziale  e ne ha messi 45 anche ieri. Con l’aiuto di un sostanzioso Matteo Zendri a rimbalzo  – però, caro Matteo, vogliamo più velocità… –  la squadra è pian piano venuta fuori alla distanza, contro un avversario che non voleva saperne di chinare la testa e ha lottato fino alla fine. Ma andiamo con ordine.

Primo quarto abbastanza piacevole con le squadre che vanno a canestro con regolarità. Ome ricorre spesso al fallo per fermare Patrick e Andrea e questo sarà il leitmotiv di tutta la partita, con i franciacortini che finiranno per pagare dazio pesante con 4 uomini fuori e altri 3 giocatori con quattro falli sul groppone e dunque difensori virtuali. Vobarno chiude la frazione sopra di 2 punti, 21-19.

I secondi 10 minuti sembrano la fotocopia dei primi con le squadre che lottano punto a punto. Il gioco tuttavia si fa più farraginoso, con numerosi palloni persi da entrambe le parti per passaggi avventurosi e palleggi sconsiderati. I nostri si aggiudicano comunque il quarto 16-15 e sono dunque avanti di tre punti a metà partita, 37-34.

Nella terza frazione Vobarno, che per buona parte dell’incontro ha dovuto rinunciare al suo capitano Federico Mazzardi che ha accusato una leggera distorsione alla caviglia, nulla di grave per fortuna,  riesce finalmente a scrollarsi di dosso Ome, che inizia ad avere il fiatone a causa del carico di falli che grava soprattutto sui suoi  uomini migliori. Accumuliamo un vantaggio anche di 10 punti e, all’alba dell’ultimo quarto, siamo in vantaggio di otto, 56-48.

Coach Donneschi, paventando che la squadra possa cedere alla distanza come altre volte, insiste sul quintetto. Ma il vento è decisamente cambiato e i ragazzi volano alti come aquiloni: nonostante l’uscita per falli di Kevin Tolentini, Keti Serdani e Marianna Comincioli, si issano fino a +16, con Ome che, come già abbiamo visto,  perde anch’essa pedine importanti per lo stesso motivo e nulla può per tentare un recupero. Con alcuni minuti ancora da giocare, Coach Donneschi dà spazio a chi aveva giocato di meno e la partita si chiude con Vobarno che controlla senza ulteriori patemi e chiude sopra di 10 punti, 76-66.

Dopo questo mini tour de force di 3 partite in  5 giorni, il campionato viene sospeso per la Pasqua e riprenderà domenica 7 aprile in quel di Roncadelle. Ricordiamo il succoso antipasto di martedì 2 aprile alle 17.30 al Palazzetto di Vobarno con l’amichevole tra Under 14 e Under 13.

Buona Pasqua a tutti. 

Marcatori: Simone Salvi 1, Sara Crescimbeni 1, Matteo Zendri 5, Andrea Davini 45, Patrick McSweeney 13, Federico Mazzardi 7, Kevin Tolentini 4

Share
  1. Claudia dice:

    Martedì ci sarà una…due…forse tre torte, le offre Andrea! :-)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*

Protected by WP Anti Spam

Teinture d'un serpent-tête de la Moldavie, et aussi la teinture d'un Yarrow herbe ordinaire. teinture sur Spirit (vodka) d'une racine de marais d'aira. une excellente façon de se débarrasser de la douleur avec ce bouillon: prendre l'écorce de chêne dans la quantité de 100 grammes, versez un litre Arrosez et faites bouillir pendant 15 minutes. Let's cool, ajouter une tranche de poivre et 2 cuillères à soupe de vinaigre. Il y a une autre recette efficace sur le http://mangopharmacieenligneblog.fr/generique-cialis-en-ligne/ de la douleur dentaire sous la forme de bouillon pour le rinçage: prendre l'écorce d'Aspen 15 grammes et 200 ml d'eau et faire bouillir 5-7 minutes, le refroidissement à la température ambiante et la bouche creuse.

Pour ceux qui superstitieux, peut approcher une telle façon: l'ail Pelé (sur une serviette) mis à un endroit sur une main où le pouls est mis. La main doit être sur le côté opposé de la dent malade.