ott 28, 2016

Pubblicato da in Match - La cronaca, Match - Prima Squadra | 0 Commenti

Vittoria al cardiopalma!!!

_________________________________________________________________________________

 

62

-

58

POLISPORTIVA VOBARNO BASKET

COCCAGLIO BASKET

__________________________________________________________________________Testp

Dopo l’agile vittoria della scorsa settimana si torna in campo, stavolta sul campo amico del PalaVobarno, gremito (o quasi) di spettatori per l’esordio stagionale in casa della formazione di prima divisione. Una gara complicata contro una formazione senz’altro più esperta e molto in forma fisicamente, che ha dato filo da torcere ai ragazzi di coach Faberi.

Mai in grado di produrre il gioco migliore e di concretizzare al meglio, la partita si combatte sulle piccole cose, pian piano e con pazienza; l’attacco non riesce a trovare il bandolo della matassa, contro una difesa ospite in continuo cambiamento. Forzature offensive e poca lucidità difensiva portano pochi punti ed altrettanto pochi contropiedi, chiudendo il primo parziale di gioco in perfetta parità, 17-17

Seconda frazione di gioco ancora difficoltosa, gli ospiti piazzano la difesa a zona rendendo assai difficoltoso l’attacco dei giocatori Vobarnesi. La ruota gira, e le difficoltà realizzative iniziano a farsi lievemente sentire anche dall’altra sponda del campo, pochi punti e poca precisone lasciano assai poco al gioco che diventa un continuo batti e ribatti fra un fischio ed un altro, con il parziale che si chiude sul 26-26, ancora parità, ancora pochi punti.

Si torna sul campo da gioco dopo le sfuriate e le grida di coach Faberi negli spogliatoi, che evidentemente a poco servono, poiché un forte calo di lucidità sia mentale che fisico porta enorme caos fra le schiere Vobarnesi, forzature offensive e disattenzioni difensive permettono agli ospiti di allungare il vantaggio con comodi “appoggi da sotto”. Ricorre all’estremo coach Faberi, che ordina…ZONA 2-3 che difatto argina meglio le penetrazioni ed i tagli facili, ma che subisce tre bombe consecutive…si torna alla difesa uomo, e finisce il periodo con gli avversari lontani 18 lunghezze.

Ultimo periodo, dieci minuti in cui la formazione casalinga deve dare il tutto per tutto…dalla panchina l’ordine…Pressione tutto campo… Palloni recuperati, contropiedi e tiri comodi prontamente realizzati; avversari in confusione che faticano fortemente a realizzare, coach Vitali oppone il suo miglior quintetto a quello messo in campo dai coach Vobarnesi Faberi/Sorio, che dopo una gara intera sembrano aver trovato i 5 giusti…1’45″ sul cronometro e 6 punti ancora da recuperare, contropiede di Nizzola per gli ospiti, lievemente spinto da Grumi, è Anti-Sportivo; la rimonta sembra ammazzata, ma la mano del tiratore ospite trema, 0/2…BALL DON’T LIE…possesso aggiuntivo sprecato e Vobarno non si fa scappare l’occasione, Tripla di Bianchini ( che saluta Vobarno e l’Italia -a breve in partenza per l’Australia- con una gran prestazione e con 11 punti), appoggio facile di Grumi e poi il solito Mirandola, che non cede alle “provocazioni” del fallo sistematico, 4/4 dalla lunetta. +4 Vobarno, ultimo possesso fra le mani della compagine ospite, lunetta, 0/2 e rimbalzo arpionato da Zanaglio che apre su Quaranta, 3…..2….1…. IT’S Over!!!

Gara finita, rimonta completata, gran vittoria anche se con una prestazione buona solo a sprazzi ma con un ultimo periodo da faville, da sogno, da Negare ai deboli di cuore….

Pol.Vobarno: Quaranta C. 3, Zanni M, Raus R. 2, Biondo A.2 , Turra G, Grumi A. 17,
Zanaglio M.(K) 7, Doniselli P, Mazzacani M, Mirandola C. 17, Bianchini N. 11, Mitov K. 3

Parziali: 17-17, 26-26, 31-48, 62-58

Share

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*

Protected by WP Anti Spam

Teinture d'un serpent-tête de la Moldavie, et aussi la teinture d'un Yarrow herbe ordinaire. teinture sur Spirit (vodka) d'une racine de marais d'aira. une excellente façon de se débarrasser de la douleur avec ce bouillon: prendre l'écorce de chêne dans la quantité de 100 grammes, versez un litre Arrosez et faites bouillir pendant 15 minutes. Let's cool, ajouter une tranche de poivre et 2 cuillères à soupe de vinaigre. Il y a une autre recette efficace sur le http://mangopharmacieenligneblog.fr/generique-cialis-en-ligne/ de la douleur dentaire sous la forme de bouillon pour le rinçage: prendre l'écorce d'Aspen 15 grammes et 200 ml d'eau et faire bouillir 5-7 minutes, le refroidissement à la température ambiante et la bouche creuse.

Pour ceux qui superstitieux, peut approcher une telle façon: l'ail Pelé (sur une serviette) mis à un endroit sur une main où le pouls est mis. La main doit être sur le côté opposé de la dent malade.