nov 29, 2017

Pubblicato da in Match - La cronaca, Match-Under 18 Femminile | 0 Commenti

Primo Stop per la U18F

_________________________________________________________________________________

74

-

62

AZZURRA BASKET BRESCIA

POLISPORTIVA VOBARNO BASKET

__________________________________________________________________________Testp

Era nell’aria: le vittorie di misura con Visconti e Cremonese e quella stiracchiata con Ororosa erano stati campanelli di allarme. Arriva puntuale la prima sconfitta stagionale della formazione maggiore femminile della Polisportiva Vobarno e speriamo che la medicina, per quanto amara, sia almeno una cura efficace per non ripetere certi errori e per capire che, esattamente come una causa legale, non esiste la partita vinta in partenza.
Alla Palestra di Via Nullo a Brescia contro le pari età di Azzurra, le nostre ragazze hanno messo insieme una prestazione decente in attacco ma insufficiente in difesa: le gambe non giravano e in tali condizioni, se si considera che Azzurra ha probabilmente giocato la partita perfetta con la palla che entrava anche se tirata da Piazza Garibaldi, era fatale andare sotto.
Il primo quarto vede la nostra solita buona partenza che ci consente di arrivare a + 8, ma è un fuoco di paglia e con contropiede ficcanti le avversarie si riportano sotto e anzi vanno in vantaggio: 20-18 dopo dieci minuti per le padrone di casa. Il contropiede rimarrà una costante di tutta la partita al pari della nostra incapacità di arginarlo.
Nel secondo quarto il ritmo delle segnature cala e ognuno dei due contendenti ribatte colpo su colpo alle stoccate dell’altro: il primo tempo si chiude con Azzurra avanti di due punti, 32-30.
Si ritorna a segnare tanto nella terza frazione e il punteggio è sempre in bilico: nessuno intende mollare l’osso e si vedono anche azioni di pregio dall’una e dall’altra parte. Vobarno vince il quarto di un punto e andiamo alla frazione decisiva sul punteggio di 51-50 per Azzurra.
Nei primi 5 minuti continua l’equilibrio serrato, un punto sopra loro e un punto sopra noi, ma poi Azzurra trova la forza di andare a segno in 4 azioni consecutive, mentre noi non troviamo di meglio che rispondere con tiri da tre avventurosi e senza molta logica. Finisce con le ragazze di Azzurra giustamente raggianti per aver battuto la capolista.
Ottimo l’arbitraggio, da rivedere invece il comportamento del pubblico di casa non sempre esempio di sportività cristallina.
Resta la consolazione di aver tenuto testa a una formazione in stato di grazie nonostante una difesa poco attenta e aver giocato bene in attacco per la gran parte dell’incontro, sbracando un po’ solo alla fine con scelte discutibili.

Davini A.

Vobarno: Allodi 14, Orlando, Taiola 1, Cippini 4, Cadenelli 4, Bonacini 8, Montini 4, Massara 14, Gasparini 15

Azzurra: Serlini 5, Calabresi 5, Reveda 6, Pezzetti 2, Iuliano 16, Spadaro 4, Polo, Baldassarre 3, Bonomelli S. 14, Della Fiore 2, Bonomelli C. 15

Share

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*

Protected by WP Anti Spam

Teinture d'un serpent-tête de la Moldavie, et aussi la teinture d'un Yarrow herbe ordinaire. teinture sur Spirit (vodka) d'une racine de marais d'aira. une excellente façon de se débarrasser de la douleur avec ce bouillon: prendre l'écorce de chêne dans la quantité de 100 grammes, versez un litre Arrosez et faites bouillir pendant 15 minutes. Let's cool, ajouter une tranche de poivre et 2 cuillères à soupe de vinaigre. Il y a une autre recette efficace sur le http://mangopharmacieenligneblog.fr/generique-cialis-en-ligne/ de la douleur dentaire sous la forme de bouillon pour le rinçage: prendre l'écorce d'Aspen 15 grammes et 200 ml d'eau et faire bouillir 5-7 minutes, le refroidissement à la température ambiante et la bouche creuse.

Pour ceux qui superstitieux, peut approcher une telle façon: l'ail Pelé (sur une serviette) mis à un endroit sur une main où le pouls est mis. La main doit être sur le côté opposé de la dent malade.