mag 21, 2018

Pubblicato da in Match - La cronaca, Match - Prima Squadra | 0 Commenti

Verdetto Amaro: Retrocessi

_________________________________________________________________________________

 

Gara 1           52(53)

-

59

Gara 2                  62

1OT

65

__________________________________________________________________________

Triste epilogo per la prima squadra vobarnese che nemmeno nei playout riesce a sfatare il tabù che da troppo tempo ormai la relega alla sconfitta. Sono infatti 14 le sconfitte che inanellate una dopo l’altra, dalla seconda giornata di ritorno a gara -2 di play out, hanno sancito la triste verità, Retrocessione.

Era difficile per chi segue la squadra da settembre immaginare un’epilogo diverso, ma conoscendo il potenziale dei giocatori e della squadra, la speranza di risollevarsi e salvarsi era ampia.

Seppur la trasferta, infinita, di pomponesco aveva dato un’importante indizio, nessuno era pronto al peggio, soprattutto dopo la prima metà di Gara-2 al PalaVobarno; partita in cui i padroni di casa partono veramente forte, cacciando gli ospiti a -14, salvo poi concedere qualcosa e chiudere il primo tempo con un vantaggio di 8 lunghezze. Sarebbe provvidenziale il terzo quarto per sancire la vittoria, ma come ormai siamo purtroppo abituati a vedere, l’intensità cala e la lucidità di conseguenza; a coronare il tutto la difesa zona a fronte pari messa in campo dagli avversari che mettendo in difficoltà l’attacco vobarnese recuperano e si avvicinano sempre più, sin al fortunoso (a dir poco) tap in “vincente” di Lodi Rizzini che a poco dal termine su un rimbalzo offensivo riesce di tocco a dare uno strano giro alla palla regalando ai suoi il 56 pari che vuol dire Over Time!

Poco o nulla da dire dei 5′ aggiuntivi, dal punteggio quasi calcistico, durante i quali a far la differenza sono, la percentuale dalla linea della carità e la gestione di ogni singolo possesso che sulla sirena finale premia gli ospiti dopo tre tiri vobarnesi dalla lunga distanza nel tentativo di agguantare il pareggio.

Si conclude quindi il sogno promozione, che tanto ci aveva fatto gioire lo scorso giugno e che tanto ci rammarica dopo questa sconfitta, che ci rispedisce in 1 divisione.

È stato bello finchè è durato, Grazie Ragazzi!!

Share

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*

Protected by WP Anti Spam

Teinture d'un serpent-tête de la Moldavie, et aussi la teinture d'un Yarrow herbe ordinaire. teinture sur Spirit (vodka) d'une racine de marais d'aira. une excellente façon de se débarrasser de la douleur avec ce bouillon: prendre l'écorce de chêne dans la quantité de 100 grammes, versez un litre Arrosez et faites bouillir pendant 15 minutes. Let's cool, ajouter une tranche de poivre et 2 cuillères à soupe de vinaigre. Il y a une autre recette efficace sur le http://mangopharmacieenligneblog.fr/generique-cialis-en-ligne/ de la douleur dentaire sous la forme de bouillon pour le rinçage: prendre l'écorce d'Aspen 15 grammes et 200 ml d'eau et faire bouillir 5-7 minutes, le refroidissement à la température ambiante et la bouche creuse.

Pour ceux qui superstitieux, peut approcher une telle façon: l'ail Pelé (sur une serviette) mis à un endroit sur une main où le pouls est mis. La main doit être sur le côté opposé de la dent malade.